FC Barcelona – AC Milan

A volte il calcio è qualcosa di veramente assurdo. Se qualcuno avesse acceso la TV al primo minuto (25mo secondo, per la precisione)  della partita, poi fosse andata via la corrente per tutta la partita e fosse tornata magicamente al 93°, quel qualcuno avrebbe parlato di una grande impresa del Milan. Peccato che nei restanti 91 minuti, si è visto solo ed esclusivamente il “tiqui taca” dei blaugrana, un milan spaventato che cercava di uscire invano dai propri 25 metri, un Victor Valdes completamente inoperoso. Ma andiamo con ordine. Pronti Via! Busquets e Mascherano sono due birilli, Pato vede il pertugio, ingrana la quinta  e infila Valdes sotto le gambe con velocità impressionante. Strano avvio dei blaugrana, che avevano mostrato qualche difficoltà anche in campionato, pareggiando 2-2 contro la Real Sociedad. Una decina di minuti in cui il Milan rischia di mettere ancora apprensione ai due centrali “improvvisati” ( e qui qualche colpa di Guardiola bisogna riportarla), poi solo colori blaugrana. Al 36° Messi se ne va sulla sinistra, mette in mezzo un rasoterra su cui lisciano due giocatori del Milan, Pedro è lasciato solo di colpire e fa 1-1. Il Barça continua il suo gioco, possesso palla impressionante (per lunghi minuti il telecronista chiama solo giocatori catalani), Messi su punizione centra il palo. Poi il secondo tempo il calcio piazzato di Villa non lascia scampo ad Abbiati. 2-1 e Milan completamente fuori dalla partita. Ma al 92°, poco prima del fischio finale succede una di quelle cose per cui questo sport è forse il più amato al mondo. Un calcio d’angolo rimediato non si sa come, un cross al centro col contagiri, i due centrali del Barcelona (tanto per cambiare) dimenticano Thiago Silva, Valdes fermo, e la frittata è fatta. Finisce 2-2, e quello che ha riacceso la televisione proprio ora, non ci crede.

Le Pagelle del Barça:

Valdes 5: Sarebbe stato ingiudicabile, se non fosse stato poco reattivo sul colpo di testa finale di Thiago Silva

Dani Alves 6,5: Sale altissimo, sulla fascia, come comanda il gioco di Pep.

Mascherano 5,5: porterebbe a casa la sufficienza, ma sbaglia un paio di movimenti in marcatura che permettono i due gol del Milan.

Busquets 4,5: Forse la colpa è di chi lo ha schierato, ma la sua serata è insufficiente. Perde Pato nel primo gol.

Abidal 6,5: idem come il suo compagno dell’altra fascia. Tanto fiato ed esperienza.

Xavi 6: Sprazzi di buon calcio, ma ci aspettiamo qualche inserimento in più.

Keita 5,5: Buon primo tempo, poi cala e lascia il posto a Puyol (che prende 6 e andava schierato prima).

Iniesta 5: addormentato, prova un tiro ma sembra la brutta copia del mattatore di Champions e Mondiale. Al suo posto entra Fabregas (ng, troppo poco tempo).

Pedro 7: sfrutta al massimo l’occasione che gli serve Messi.

Messi 6,5: fosse stato un giocatore normale, avrebbe preso 2 voti in più. Basta l’accelerazione con assist e la punizione sul palo.

Villa 7: forse il più pericoloso, punizione a parte. 39°st Afellay non giudicabile.

Guardiola 5. Forse era il caso di non provare due centrocampisti centrali come difensori centrali alti contro il Milan di Pato.

Advertisements

~ di giovychannel su settembre 14, 2011.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: